M5S Facebook
M5S by facebook
FORUM
EVENTI
SEGNALAZIONI
ELEZIONI POLITICHE 2018

3 Maggio - Marciapiedi a pezzi, il M5S punta il dito contro la Rap: "Il 70% dei marciapiedi ammalorati non verrà rifatto" - Antonino Randazzo

 

dall'articolo di PalermoToday:

http://www.palermotoday.it/cronaca/manutenzione-strade-marciapiedi-rap-m5s.html

"Il 70% dei marciapiedi ammalorati non sarà rifatto". Lo denuncia il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Antonino Randazzo, che rende noto i dati sulla manutenzione stradale forniti dalla Rap. Per il 2018 i marciapiedi dissestati risulterebbero circa 100mila metri quadri e di questi, da contratto, solo 30mila fanno parte del programma di ripristino.

Non che negli scorsi anni la manutenzione sia stata delle migliori. Anzi. Nel periodo che va da agosto 2016 a dicembre 2017, sui 42.500 metri quadri progressivi di manutenzione dei marciapiedi previsti, quelli realmente realizzati sono stati 3.695 metri quadri, pari a quasi al 9%.

Per la manutenzione strade, invece, su 566.667 metri quadri previsti, è stata effettuata manutenzione per 193.152 metri quadri della rete viaria, pari al 34% del programma di ripristino.

"Siamo davanti ad una sostanziale incapacità della Rap nel realizzare quanto programmato in materia di manutenzione strade - affermano i consiglieri M5S, Antonino Randazzo, Concetta Amella e Giulia Argiroffi -. Questa inefficienza sarà oggetto di analisi approfondita in sede di rinnovo del contratto, in scadenza il prossimo anno. Il fallimento dell’amministrazione Orlando è sotto gli occhi di tutti: una situazione gravissima che ogni giorno mette letteralmente a repentaglio la vita dei cittadini e che consegna, purtroppo, un'immagine di una città degradata che rischia di sprofondare fra i rifiuti e le buche".

Rincara la dose il capogruppo del M5S, Ugo Forello, che punta il dito anche sui danni economici che una cattiva manutenzione comporta: "L'incapacità di intervenire sulla manutenzione di strade e marciapiedi determina oltretutto la creazione di ingenti debiti fuori bilancio, tra i 5 e gli 8 milioni annui, generati da sentenze che riconoscono la responsabilità dell'ente per gli infortuni cagionati dal cattivo stato delle strade cittadine".

 

NOTA INFORMATIVA PER LA CITTADINANZA SULLA RAP:

RAP e Manutenzione Strade

dal sito raphttp://www.rapspa.it/site/manutenzione-strade/

RAP, oltre ai fondamentali servizi di igiene ambientale, ai sensi del vigente Contratto di Servizio con il Comune di Palermo, tramite l’Area Manutenzione Strade, svolge una serie di servizi relativi alla manutenzione della rete stradale e delle superfici pedonali cittadine, volti a garantire la funzionalità in sicurezza delle vie e dei marciapiedi pubblici.

Il servizio di sorveglianza e monitoraggio della rete stradale, rileva lo stato di degrado delle superfici stradali e pedonali al fine di predisporre i successivi interventi di manutenzione, attivando direttamente, nei casi più urgenti, il Servizio di emergenza, che effettua il ripristino di inefficienze strutturali, puntuali e circoscritte, nei casi in cui sussista pericolo immediato e/o potenziale per la pubblica incolumità.

Il servizio di manutenzione del manto d’usura delle sedi viarie effettua il ripristino delle condizioni di sicurezza sulle zone ammalorate e di maggior pericolo e assicura interventi di manutenzione più o meno estesi sulle superfici viarie del territorio comunale.

 Elenco RAP delle vie con la programmazione manutenzione  strade e marciapiedi anno 2018:

 link Post FB pagina ufficiale Movimento 5 Stelle Palermo: VAI

4 Maggio - Sportello unico a rischio collasso: quasi 29 mila pratiche inevase -Igor Gelarda
IGOR GELARDA FOTO NUOVA-2

dall'articolo di PalermoToday:

http://www.palermotoday.it/politica/sportello-unico-pratiche-inevase-comune-gelarda.html

Le attività produttive di Palermo con quasi 29 mila pratiche inevase. A fornire i dati è stato direttamente il Comune dopo la richiesta di accesso agli atti da parte del consigliere del Movimento 5 Stelle Igor Gelarda. Gli slittamenti riguardano tutti i settori indistintamente. “Chiedo un giorno di lutto cittadino - esordisce il consigliere  - per rispetto di tutti coloro che vivono a Palermo e che hanno a che fare con lo sportello unico delle attività produttive del Comune. Il vicesindaco Marino, rispondendo ad un mio accesso agli atti, ha messo nero su bianco, fornendo dei dati incontrovertibili, sull’enorme mole di arretrati che possiede quello che dovrebbe essere un volano per lo sviluppo economico della città”. 

Le competenze dello sportello unico delle Attività produttive riguardano - oltre alla concessione del suolo pubblico - anche il settore pubblicità, l’ufficio tecnico, e quello licenze (artigianato, industria, somministrazioni cibi e bevande, attività ricettive, commercio in aree pubbliche e private). Allo stato attuale, il Suap di Palermo ha quasi 29 mila pratiche non evase, cioè un numero pari a  tutte le istanze pervenute nel 2016 e nel 2017, messi insieme.

E tali ritardi riguardano indistintamente tutti i settori: 414 pratiche inevase riguardano agibilità edilizie; 854 comunicazioni di inizio attività; 1.144 procedimenti autocertificati ai sensi del dpr 447/98 (norme di semplificazione procedimenti di autorizzazione per la realizzazione, l'ampliamento, la ristrutturazione e la riconversione di impianti produttivi, per l'esecuzione di opere interne ai fabbricati); 6.838 pratiche relative alla Scia (Segnalazione certificata di Inizio Attività), 204 di scia di somministrazione. Ben 8.700 pratiche sono relative al suolo pubblico: 1.422 di queste inerenti le attività produttive; ancora 5.656 pratiche riguardano i traslochi, ponteggi ed altro; 874 passi e accessi carrabili. Infine ben 2.886 pratiche relative alla pubblicità sono ancora senza risposta.

“Ma non è tutto - denuncia Gelarda - perché ad aggravare il quadro già desolante c’è che negli ultimi tre anni il numero delle istanze complessivamente evase sono diminuite: 12.504 portate a compimento nel 2015; 11.703 nel 2016 mentre solo 11.145 nel 2017. Con una diminuzione di quasi il 10% nei tre anni. E questo nonostante il numero delle richieste pervenute sia aumentato, passando dalle 13.904 del 2016 al le 14.633 del 2017. E per concludere anche la percentuale delle istanze che vengono evase nello stesso anno di protocollazione sono diminuite in questi ultimi tre anni: nel 2015 il 65% del presentato, nel 2016 erano il 61% appena il 57% per il 2017. Anche qui con un trend decisamente negativo".

“E questi numeri da fallimento sono una conseguenza naturale di come è organizzato (male) questo ufficio, dato che attualmente su circa 200 dipendenti che lavorano al Suap, circa il 90% dei quali sono part time, mentre solo alcuni dirigenti sono full time - continua Gelarda. Con un buon  20% di personale ridotto negli ultimi 5 anni, a causa di pensionamenti e trasferimenti, e  tutto questo nonostante 4 sedi decentrate (l’ortofrutticolo, l’ittico la fiera e le affissioni) e la mole di lavoro in costante aumento. Tutto questo con buona pace della produttività, ma anche della capacità di organizzare il lavoro all’interno di questi uffici. Questi sono numeri da città abbandonata a se stessa. Sono numeri che sono nemici della città e di quei cittadini che intendono iniziare una attività o che intendono mettere in regola o sanare certe posizioni nei confronti dell’amministrazione comunale. Il sindaco non può non conoscere questa situazione. Capiamo - conclude Gelarda - che in questo momento il comune di Palermo fa acqua da tutte le parti, ma chiediamo un atto di responsabilità al sindaco e alla Giunta tutta e che venga costituita subito una unità di crisi al comune per affrontare questo problema. 

 

link Post Pagina FB ufficiale Movimento 5 Stelle Palermo:

https://www.facebook.com/MoVimento5StellePalermo/posts/440523283037566

 

estratto dell'articolo dal Giornale di Sicilia:

L'immagine può contenere: 2 persone

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy Policy

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al sito M5S Palermo conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all'indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione. Si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta elettronica. Per poter postare un commento oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Forum o sul portale delle Segnalazioni; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookie, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare e responsabile del trattamento ai sensi della normativa vigente sono i consiglieri del Movimento 5 stelle Palermo.

Cookie Policy

La presente Cookie Policy costituisce parte integrante dell'Informativa privacy soprastante. L'utente può esprimere il proprio consenso all'utilizzo dei cookie proseguendo la navigazione sui Siti, ovvero compiendo un'azione di scorrimento, cliccando su uno dei link interni delle pagine dei Siti, oppure cliccando sul tasto "x" dell'informativa breve visibile ad ogni primo accesso sui Siti, come previsto dal provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali (n. 229 dell'8 maggio 2014). I cookie sono costituiti da porzioni di codice (file informatici o dati parziali) inviate da un server al browser Internet dell'utente, da detto browser memorizzati automaticamente sul computer dell'utente e rinviati automaticamente al server ad ogni occorrenza o successivo accesso al sito. Solitamente un cookie contiene il nome del sito internet dal quale il cookie stesso proviene, la durata vitale del cookie (ovvero per quanto tempo rimarrà sul dispositivo dell'utente) ed un valore, che di regola è un numero unico generato in modo casuale. Ad ogni visita successiva i cookie sono rinviati al sito web che li ha originati (cookie di prime parti) o a un altro sito che li riconosce (cookie di terze parti). I cookie sono utili perché consentono a un sito web di riconoscere il dispositivo dell'utente e hanno diverse finalità come, per esempio, consentire di navigare efficientemente tra le pagine, ricordare i siti preferiti e, in generale, migliorare l'esperienza di navigazione. Contribuiscono anche a garantire che i contenuti pubblicitari visualizzati online siano più mirati ad un utente e ai suoi interessi. Se l'utente decide di disabilitare i cookie, ciò potrebbe influenzare e/o limitare la sua esperienza di navigazione all'interno dei Siti, per esempio potrebbe non essere in grado di visitare determinate sezioni di un Sito o potrebbe non ricevere informazioni personalizzate quando visita i Siti. Le modalità di funzionamento nonché le opzioni per limitare o bloccare i cookie, possono essere regolate modificando le impostazioni del proprio browser internet. La maggioranza dei browser internet sono inizialmente impostati per accettare i cookie in modo automatico, l'utente può tuttavia modificare queste impostazioni per bloccare i cookie o per essere avvertito ogniqualvolta dei cookie vengano inviati al suo dispositivo. Esistono diversi modi per gestire i cookie, a tal fine occorre fare riferimento alla schermata di aiuto del proprio browser per verificare come regolare o modificare le impostazioni dello stesso. L'utente è abilitato, infatti, a modificare la configurazione predefinita e disabilitare i cookie (cioè bloccarli in via definitiva), impostando il livello di protezione più elevato. Qui sotto il percorso da seguire per gestire i cookie dai seguenti browser: Se l'utente usa dispositivi diversi tra loro per visualizzare e accedere ai Siti (per esempio, computer, smartphone, tablet, ecc.), deve assicurarsi che ciascun browser su ciascun dispositivo sia regolato per riflettere le proprie preferenze relative ai cookies. Per eliminare i cookies dal browser Internet del proprio smartphone/tablet è necessario fare riferimento al manuale d'uso del dispositivo. I Siti utilizzano diverse tipologie di cookie ognuna delle quali ha una specifica funzione. Il sito utilizza i cookie per rendere la navigazione più semplice e per meglio adattare sia le pagine caricate che i propri prodotti agli interessi e ai bisogni degli utenti. I cookies possono essere usati anche per velocizzare le future esperienze e le attività degli utenti sul sito. Inoltre, sono utilizzati cookie per compilare statistiche anonime aggregate che consentono di capire come gli utenti utilizzano il sito e per migliorare la struttura e i contenuti dei Siti stessi. Di seguito un elenco esplicativo.

Cookie tecnici

I cookie "tecnici" sono essenziali per il corretto funzionamento del sito e consentono agli utenti di navigare sul sito e di sfruttarne le caratteristiche (ad esempio consentono la memorizzazione di azioni precedenti o permettono di salvare la sessione dell'utente e/o di svolgere altre attività strettamente necessarie al funzionamento del sito). A questa categoria appartengono anche i cookie "analitici" che aiutano a capire come gli utenti interagiscono con il sito fornendo informazioni relative all'ultima pagina visitata, il numero di sezioni e pagine visitate, al tempo trascorso sul sito e ad ogni vicenda sia emersa nel corso della navigazione, come ad esempio un messaggio di errore, e aiutano a comprendere ogni difficoltà che l'utente incontra nell'utilizzo del sito. Queste informazioni potrebbero essere associate a dettagli dell'utente quali indirizzo IP, dominio o browser; tuttavia, vengono analizzate insieme a informazioni di altri utenti in modo da non identificare un determinato utente rispetto all'altro. Questi cookie vengono raccolti e aggregati in forma anonima e consentono al gestore del sito di migliorare l'usabilità del sito. Infine, i cookie di "funzionalità" permettono al sito di ricordare le scelte dell'utente (per esempio il nome utente) per fornire a quest'ultimo una navigazione più personalizzata ed ottimizzata. I cookie funzionali non sono indispensabili al funzionamento dei Siti, ma ne migliorano la qualità e l'esperienza di navigazione. Se non si accettano questi cookie, la resa e la funzionalità del sito potrebbero risultare inferiori e l'accesso ai contenuti del sito potrebbe risultare limitato.

Cookie di profilazione

I cookie di "targeting" o di "profilazione" sono utilizzati per presentare contenuti più adatti all'utente e ai suoi interessi. Possono essere utilizzati per visualizzare pubblicità mirate, per pubblicare inserzioni pubblicitarie personalizzate in base agli interessi dell'utente o per limitare il numero di volte che l'utente visualizza una pubblicità. Inoltre, aiutano a misurare l'efficacia delle campagne pubblicitarie sul sito; il gestore del sito potrebbe usare questi cookie per ricordare i siti che l'utente ha visitato e condividere queste informazioni con terze parti, incluse agenzie e inserzionisti che potrebbero usare i loro cookie per raccogliere informazioni sulle attività che compiute dagli utenti sul sito. I cookie di "condivisione" (o di social network) sono necessari per permettere all'utente di interagire con i Siti attraverso il proprio account social e servono, ad esempio, per esprimere un apprezzamento e per condividerlo con i relativi contatti social. Il sito utilizza o può utilizzare, anche in combinazione tra di loro, cookie:
  • di "sessione" che vengono memorizzati sul computer dell'utente per mere esigenze tecnico-funzionali, per la trasmissione di identificativi di sessione necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito; essi si cancellano al termine della "sessione" (da cui il nome) con la chiusura del browser;
  • "persistenti" che rimangono memorizzati sul disco rigido del computer fino alla loro scadenza o cancellazione da parte degli utenti. Tramite i cookie persistenti gli utenti che accedono ai siti (o eventuali altri utenti che impiegano il medesimo computer) vengono automaticamente riconosciuti a ogni visita.

Cookie di terza parte

Quando un utente utilizza il sito, è possibile che vengano memorizzati alcuni cookie non controllati dal gestore del sito. Questo accade, per esempio, se l'utente visita una pagina che contiene contenuti di un sito web di terzi. Di conseguenza, l'utente riceverà cookie da questi servizi di terze parti. Sui cookie di terza parte il gestore del sito non ha il controllo delle informazioni fornite dal cookie e non ha accesso a tali dati. Queste informazioni sono controllate totalmente dalle società terze secondo quanto descritto nelle rispettive privacy policy. La tabella che segue riporta i cookie di terza parte presenti sul sito. Questi ultimi ricadono sotto la diretta ed esclusiva responsabilità del gestore terzo e sono suddivisi nelle seguenti macro-categorie:
  • Analitici: sono i cookie utilizzati per raccogliere e analizzare informazioni statistiche sugli accessi/le visite al sito web. In alcuni casi, associati ad altre informazioni quali le credenziali inserite per l'accesso ad aree riservate (il proprio indirizzo di posta elettronica e la password), possono essere utilizzate per profilare l'utente (abitudini personali, siti visitati, contenuti scaricati, tipi di interazioni effettuate, ecc.).
  • Widgets: rientrano in questa categoria tutti quei componenti grafici di una interfaccia utente di un programma, che ha lo scopo di facilitare l'utente nell'interazione con il programma stesso (a titolo esemplificativo sono widgets i cookie di Facebook, Google+, Twitter).
  • Advertising: rientrano in questa categoria i cookie utilizzati per erogare servizi pubblicitari all'interno di un sito.
Questi cookie non vengono controllati direttamente dal Siti, pertanto, per revocare il consenso è necessario fare riferimento ai siti internet delle terze parti oppure fare riferimento al sito http://www.youronlinechoices.com/it/ per ottenere informazioni su come poter eliminare o gestire i cookie in base al browser utilizzato e per gestire le preferenze sui cookie di profilazione di terza parte.